Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



24 Luglio 2016 - Ore 06:49


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
MILANO-BRESCIA
Recupero fauna selvatica, Rolfi (Lega): spetta alle Province
In merito alle recenti polemiche mediatiche sul recupero degli animali selvatici feriti interviene il consigliere regionale leghista Fabio Rolfi, che spiega: "Sono confermate, in capo alle Province, le competenze riguardanti vigilanza e recupero della fauna selvatica", in quanto dotate di strutture e personale preparato a fronteggiare ogni specifica situazione. Per assicurare la continuità delle operazioni di recupero, detenzione temporanea e successiva liberazione della fauna selvatica ferita Regione Lombardia ha recentemente stanziato 123.000 euro". "In ogni caso, prima della pausa estiva", conclude Rolfi, "la Giunta delibererà un documento che faccia chiarezza una volta per tutte sulle rispettive competenze e che uniformi le procedure di recupero della fauna selvatica in tutte le Pro

Commenti 4
sab 23 lug 2016, ore 12.32
IL CASO
Brescia, aumentano i tumori. I 5 Stelle: via Scarcella e i vertici dell'Ats
Secondo il Servizio epidemiologico di ATS (ex ASL), a Brescia cresce l’incidenza di nuovi tumori. Tra le cause vengono citate solo il fumo, l’alcol e l’obesità. riscontrabili anche grazie agli screening, ma in proporzione diminuisce la mortalità.   Alberti: “Ancora una volta l’ASL Brescia ed in primis il suo direttore Scarcella, continuano con questo Negazionismo, anche davanti all’evidenza. Ormai da anni è certificato da studi scientifici (come il rapporto “Sentieri” dell’Istituto Superiore di Sanità) quanto a Brescia ci si ammali di tumore più che nel resto d’Italia e quanto sia evidente la correlazione diretta tra l’aumento delle neoplasie e i veleni dell’industria chimica, i Pcb e le diossine, che hanno devastato i

Commenti 1
sab 23 lug 2016, ore 12.07
L'APPUNTAMENTO
Lunedì il sindaco di Brescia racconta la sua città alla festa del Pd
Lunedì 25 luglio, alle 20, il sindaco di Brescia Emilio Del Bono sarà ospite della Festa Democratica Provinciale a Valverde (via del Marmo, Botticino Mattina). Il tema dell’incontro, “La città si racconta”, sarà affrontato in un’intervista con il giornalista Mauro Zappa (Bresciaoggi). Un’occasione per approfondire, insieme con il primo cittadino, i mutamenti che hanno interessato Brescia negli ultimi anni e le sfide che la città è chiamata ad affrontare. La cittadinanza è invitata partecipare.

Commenti 6
sab 23 lug 2016, ore 11.50
 
Referendum costituzionale: riforma o riforme?
Sandro Belli di Sandro Belli* - Per esprimere un voto che abbia una seria valenza politico - costituzionale, ciascuno dovrebbe leggere attentamente la riforma, ponderando i pro e i contro, sempre pensando, tuttavia, che da oggi alla data del referendum confermativo potrebbero accadere vari eventi nel mondo politico e potrebbero essere approvati o impostati provvedimenti rilevanti, tali da far cambiar idea a molti. Ho ascoltato un dialogo tra persone che si dicevano favorevoli al no, ma per motivazioni un pò inaspettate. Una: “voto no perché hanno eliminato il CNEL, che era l'unico organo tecnico competente, anche se poco utilizzato. In mezzo a tanti politici ci vogliono dei tecnici, dei competenti”. Un'altra: " hanno abolito le province e vorrebbero spezzare in due la nostra provincia. Poi non si capisce nulla con le 'aree vaste'....allora voto no." Un'altra ancora: "non dovevano limitare a così pochi i senatori scelti tra le eccellenze dell
 
Siglata l'unificazione delle quattro organizzazioni artigiane
MATTINZOLI di Enrico Giorgio Mattinzoli* - Dopo anni di dibattiti, incontri, diffidenze, speranze, progetti sottoscritti e successivamente disattesi; finalmente si è arrivati ad una intesa: le quattro Organizzazioni di Categoria dell'Artigianato hanno siglato l'accordo per l'unificazione. Soddisfatti i Presidenti di Associazione Artigiani, Confartigianato, CNA e Assopadana. La firma definitiva dell'accordo avverrà sabato 16 giugno 2050 alla presenza del Presidente del Consiglio che atterrerà alle 09,30 all'Aereoporto G. D'annunzio da poco in piena attività. La giornata per il Presidente del Consiglio è prevista densa di impegni, dopo l'intervento con le Organizzazioni Artigiane presso la Sala Conferenze dello Stadio di Brescia in località Parco delle Cave da poco terminato, il capo del Governo taglierà il nastro del Salone della Ricerca e della Tecnologia presso la Fiera di Brescia rinata dopo anni di inattività, per poi recarsi alla ex C


Lonati raddoppia e mette fieno in cascina. Il 2016 è partito nel migliore dei modi per l'azienda di San Polo che è leader mondiale nella produzione di macchine per calze: una nuova commessa dall'Uzbekistan che segue quella della scorsa estate e porta il totale a 20 milioni di euro. A firmare il gruppo tessile Uztex di Tashkent, che ha ordinato altre 512 macchine per calze di ultima tecnologia. Da Lonati gli uzbeki ne avevano già acquistate 550 (già consegnate), ma l'
Opinioni
 
Lavoro, serve un nuovo statuto
Bonometti di Marco Bonometti* - Trovo sia interessante, almeno per qualche aspetto, l’opinione espressa sui giornali da Oriella Savoldi, membro della segreteria CGIL di Brescia. Voglio però sgombrare subito il campo da un errore che, a mio giudizio, Savoldi commette, e che potrebbe avere gravi conseguenze. Savoldi, infatti, mette insieme, sullo stesso piano, due concetti nettamente diversi: l’importanza e l’andamento dell’industria manifatturiera. E da lì parte con un commento satirico all’enfasi acritica a più voci che afferma di aver rilevato sul tema. Vorrei porre alla signora Savoldi, che fa parte di un importante organismo di un sindacato storico come la CGIL, una semplice domanda: lei mette in dubbio l’importanza dell’industria manifatturiera? Pongo la domanda in maniera molto semplice e diretta perché la questione è di rilevanza strategica non solo sul piano delle relazioni industriali, ma su quello ben pi&ugrav
 
Chagall e la polemica sulle grandi mostre
Bragaglio di Claudio Bragaglio* - La mostra di Chagall mi pare sia striata da troppe polemiche. Si tratta ora di evitarne di nuove e di maneggiare con cura quelle già esistenti. Per il buon esito della mostra stessa. Ciò mi porta subito a dire che non m’avventuro sulle questioni tirate in ballo per eventuali interessi del Direttore Di Corato per Mostre, Cataloghi e Case editrici. Di questo risponderanno Piattaforma Civica dell’avv. Onofri e Centro Destra. Per quanto mi riguarda vorrei stare al merito, dicendo di condividere la scelta, seppur estemporanea, della mostra di Chagall, con Dario Fo. Ma, a differenza di altri, in piena coerenza con la mia precedente condivisione anche della proposta di Goldin. Penso infatti abbia ragione il prof. Vasco Frati quando osserva che “al di là delle cortine fumogene… si tratta d’un progetto che ripropone il metodo Goldin dell’iniziativa organizzata chiavi in mano”. Ha quindi senso rileggere la
 
L’abbattimento della Tintoretto e le procedure amministrative
Bragaglio di Claudio Bragaglio* - Ho già motivato sulla Stampa locale la mia contrarietà all’abbattimento della Torre Tintoretto. Una vicenda complessa, ma ignorata oggi nel suo iter. Al punto da ritenere nuova la proposta avanzata da ‘Investire SGR’, quand’era già della Giunta Paroli. E contrastata dall’intero Centro Sinistra.  Mi preme qui richiamare un passaggio decisivo, già fondato motivo d’un esposto alla Corte dei Conti, predisposto da Mirko Lombardi, allora segretario cittadino di Sel. Siamo nel 2012, ed anche in ragione di quel possibile coinvolgimento della Magistratura Contabile, la Giunta Paroli e l’Aler abbandonarono la scelta dell’abbattimento per quella della vendita. La questione riguardava il danno patrimoniale derivante dall’abbattimento. Infatti un abbattimento è legittimo per vari motivi: insicurezza dello stabile, impossibilità di ristrutturazione (si pen














MILANO-BRESCIA
Rolfi (Lega Nord) e Cavalli (Forza Italia): risorse per il Ctb nel Bilancio regionale
“In sede di assestamento di bilancio, che verrà votato dall’Aula del Pirellone la prossima settimana, chiederemo l’assegnazione di ulteriori risorse per il Centro Teatrale Bresciano.” Così Fabio Rolfi, Presidente della Commissione Sanità e Alberto Cavalli, Presidente della Commissione Agricoltura del Consiglio Regionale lombardo, firmatari di un emendamento al Bilancio per lo stanziamento di 40.000 euro al CTB. “Il CTB – spiegano Rolfi e Cavalli – rappresenta un’eccellenza bresciana nel panorama culturale lombardo e nazionale; riteniamo quindi doveroso, nonostante il periodo di ristrettezze economiche dovute ai tagli del Governo centrale, che la Regione faccia la sua parte per sostenere e promuovere questa realtà.” “La lunga storia artistica d

Commenti 4
ven 22 lug 2016, ore 14.06
LA POLEMICA
Rolfi, controreplica a Mottinelli: usi i soldi delle multe per sistemare le strade
“È importante  ricordare al Presidente Mottinelli, ma soprattutto a chi legge, qualche cifra. Le strade gestite dalla Provincia detengono infatti un record italiano: quello di 12 autovelox , cui si somma addirittura un tutor.” Così il Presidente della Commissione Sanità del Pirellone, Fabio Rolfi in risposta alle dichiarazioni del Presidente Mottinelli. “Nell’anno 2015 – prosegue Rolfi – sono state fatte 317.000 infrazioni, che hanno generato la cifra monstre di 31 milioni euro, di cui circa 20 effettivamente incassati dall’ente presieduto da Mottinelli. Nei soli primi sei mesi del 2016, grazie ai verbali, i portafogli degli abitanti del nostro territorio sono stati alleggeriti per 16 milioni di euro.” “Detto ciò, oltre a piangere miseria

Commenti 2
gio 21 lug 2016, ore 16.07
DAL BROLETTO
I presidenti di Provincia si incontrano per dare voce alla Lombardia Orientale
Si è svolto a Cremona un incontro tra i Comuni e le Province di Brescia, Bergamo, Mantova e Cremona, per definire una strategia comune per lo sviluppo in forma associata della Lombardia Orientale. Erano presenti il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, il vice Presidente della Provincia di Cremona, Davide Viola, il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, quello di Brescia, Emilio Del Bono, Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, Mattia Palazzi, sindaco di Mantova, i rappresentanti delle Province di Mantova per Alessandro Pastacci e di Bergamo per Matteo Rossi e i rappresentanti delle associazioni di categoria del mondo agricolo locale. “Interpretando con convinzione la scommessa di riforma della legge 56/14 – ha sottolineato il Presidente Mottinelli, che ha sollecitato l’incontro d&rs

Commenti 3
gio 21 lug 2016, ore 14.28
DAL BROLETTO
Mottinelli ribatte a Rolfi: faccia di più per gli interessi dei bresciani
Il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, interviene in merito alle dichiarazioni del Consigliere Regionale Fabio Rolfi che, sui quotidiani locali, lo attacca rispetto alla legge Delrio e alle criticità riscontrate per quanto riguarda la manutenzione delle strade provinciali. “Vorrei ricordare al Consigliere Rolfi, che mi accusa di pontificare su tutti i temi dello scibile umano, quando, da Presidente della Commissione Sanità, interviene quotidianamente su temi che non conosce, come quelli legati alla manutenzione delle strade, che non sono certo di sua competenza, al netto delle velleità di costruire strade regionali, che la Provincia, proprio con la legge 56, è diventata “Casa dei Comuni”, guidata non da un solo partito, ma dalla sinergia delle diverse c

Commenti 5
gio 21 lug 2016, ore 12.36
LA POLEMICA
Cartelli discriminatori a Pontoglio, Caparini (Lega) contro i giudici: solidarietà al sindaco
"Esprimiamo la nostra totale solidarietà all'amministrazione comunale di Pontoglio. Il cartello che hanno voluto esporre afferma quei diritti ed esalta quei principi che, paradossalmente, sono il presupposto che ha consentito al giudice di emettere una sentenza che però di fatto nega millenni di conquiste democratiche". Così, Davide Caparini, parlamentare leghista commenta la sentenza che obbliga il comune di Pontoglio a pagare 5.000 euro di multa per l'installazione di cartelli con la scritta "Pontoglio è un paese a cultura occidentale di profonda tradizione cristiana, chi non intende rispettare la cultura e le tradizioni locali è invitato ad andarsene"."La sentenza arriva in un momento di massima contrapposizione culturale tra il nostro modello culturale e l'Islam

Commenti 3
mer 20 lug 2016, ore 16.58
DALLA REGIOEN
Maroni e Zaia scrivono a Renzi: abbinare referendum costituzionale ai nostri
Con una lettera inviata oggi i presidenti delle Regioni Lombardia e Veneto, Roberto Maroni e Luca Zaia, hanno sollecitato al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e al ministro dell'Interno, Angelino Alfano, una risposta del Governo alla richiesta, avanzata da entrambi nei mesi scorsi, di tenere i rispettivi referendum consultivi regionali sull'Autonomia in un Election Day. Di abbinare, cioe', nella stessa giornata il voto nelle due Regioni a quello del referendum confirmativo per l'approvazione della recente Riforma Costituzionale.IMPRESCINDIBILI ESIGENZE DI RISPARMIO - Nella lettera, inviata per conoscenza al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e al ministro per gli Affari regionali, Enrico Costa, Maroni e Zaia sottolineano, tra l'altro, come "la necessita' di formalizzare la richiesta e' discesa daimpre

Commenti
mer 20 lug 2016, ore 15.36
IL COMMENTO
Nizza, Bordonali: la Regione non si limiterà a piangere, pronti a giro di vite sull'islam
"La Regione Lombardia non si limitera' a piangere le quattro vittime lombarde della strage islamista di Nizza. Non commetteremo l'errore di aspettare ancora. Ci muoveremo per rendere ancora piu' restrittiva la legge sui luoghi di culto, quindi anche sulle moschee". Queste le parole di Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia, commentando il triste bilancio della strage di Nizza, in cui hanno perso la vita anche quattro cittadini lombardi.ISLAMICI CONDANNINO TERRORISMO ED ESTREMISMO - "Per essere credibile la comunita' islamica deve scegliere un referente unico e siglare un accordo con lo Stato italiano, visto che e' l'unica comunita' religiosa a non averlo sottoscritto – prosegue Bordonali -. Gli islamici che vivono sul nostro territorio devono schie

Commenti 25
mar 19 lug 2016, ore 18.56
LE REAZIONI
Rovato e Pontoglio condannati per discriminazione, Il Pd: sentenza giusta
Con due note il circolo Pd di Rovato e il deputato Pd Luigi Lacquaniti intervengono sul caso della condanna dei Comuni di Rovato e Pontoglio per aver alzato a dismisura le spese per l'idoneità abitativa degli alloggi degli immigrati. DI SEGUITO I DUE COMUNICATI Il Comune di Rovato è stato condannato in solido a Pontoglio per oltre settemila euro di spese legali in riferimento all'ingiustificato aumento dei costi di segreteria del certificato di idoneità alloggiativa, portato da 50 € a 312 €. Già un anno fa avevamo previsto la scontata soccombenza dell'amministrazione comunale rovatese di fronte a un atto palesemente discriminatorio. Già numerose erano infatti le condanne di Comuni a guida leghista per l'aumento ingiustificato di costi per un certificato di cui hanno bisogno soprattutt

Commenti 5
mar 19 lug 2016, ore 14.58
IL CASO
Mancanza fondi per le strade, Rolfi: Provincia di Brescia mai trattata peggio di così
“Dopo aver osannato la riforma Delrio, spacciandola come una grande opportunità per le autonomie locali, la Provincia, e il Pd che la governa, si ritrovano con un pugno di mosche in mano, cui si somma il rischio concreto di fare seri danni alla sicurezza dei bresciani.” Questa la presa di posizione Presidente della Commissione Sanità di Regione Lombardia, Fabio Rolfi. “Il Presidente Mottinelli non perde occasione di pontificare su tutti i temi dello scibile umano, spesso anche su quelli che non rientrano nelle competenze dell’ente da lui presieduto, come la sanità. Al tempo stesso si ritrova alla guida di un’istituzione morente, che non ha neppure le risorse per realizzare il 50% delle asfaltature necessarie. Dettaglio non secondario se si tiene conto delle ripercussioni non indi

Commenti 2
mar 19 lug 2016, ore 14.46
IL CASO
Certificato per gli stranieri aumentato del 600 per cento, il giudice condanna Rovato e Pontoglio
Rovato e Pontoglio condannati per comportamento discriminatorio: avevano aumentato a dismisura i diritti di segreteria per i certificati di idoneità alloggiativa. A dirlo è una nota del centro studi giuridici sull'immigrazione promosso dalla Cgil che segnala come il giudice abbia bocciato l'aumento del 626 per cento (da 50 a 312 euro) voluto dalla giunta rovatese per il rilascio dei certificati di idoneità abitativa. ECCO IL COMUNICATO IN FORMA INTEGRALE È legittimo aumentare i diritti di segreteria per un certificato del 624 per cento? Ovviamente no, ed è questo quanto ha stabilito il giudice del tribunale di Brescia Andrea Tinelli nel condannare per condotta discriminatoria i Comuni di Rovato e Pontoglio. La causa civile era stata promossa da una ricorrente straniera, dall'associazione st

Commenti 46
mar 19 lug 2016, ore 14.10
MILANO-BRESCIA
Maroni su Facebook: pronto a rendere ancora più dura la legge anti-moschee
"Da non credere. Abdel Shaari, nato in Libia, capofila dell'ala piu' radicale dei musulmani milanesi, di fatto prende le difese dei terroristi e attacca la Regione Lombardia: per questo 'moderato' siamo noi i terroristi, siamo noi gli 'sciacalli' che si oppongono al delirio dell'estremismo islamico e fanno di tutto per sbarrargli la strada. Domanda: che ne dite se modifico in senso restrittivo la legge regionale 'antimoschee' e rendo la vita ancora piu' dura per chi vuole ammazzarci come bestie?" Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, facendo riferimento adm alcune dichiarazioni del direttore di uno dei centri islamici milanesi.

Commenti 54
dom 17 lug 2016, ore 12.08
BOTTA E RISPOSTA
Inceneritore green, Valotti ai grillini: pronti al confronto, su dati concreti
Il presidente di A2A Giovanni Valotti risponde ai rappresentanti del Movimento 5 Stelle che l'avevano criticato per le sue affermazioni sul termoutilizzatore cittadino. Il numero uno di via Lamarmora, in una intervista, aveva detto che “l'inceneritore non fa male”, parole che i grillini, in una nota, avevano bollato come “balle”. Ora arriva la replica, che invita i rappresentati del movimento fondato da Beppe Grillo al confronto “fondato su dati ed evidenze”. ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO Dispiace leggere il comunicato dei rappresentati del movimento Cinque Stelle... La mia storia ed il mio impegno, da tutti verificabile in oltre trent'anni di attività, è sempre stato al servizio delle comunità e fondato su di un rigoroso e riconosciuto metodo scientifico. Non ho mai f

Commenti 9
sab 16 lug 2016, ore 19.20
L'ALLARME
Strade provinciali, Mottinelli: risorse insufficienti, sicurezza a rischio
Negli ultimi due anni, a causa dei tagli imposti dalla manovra finanziaria del 2015, le risorse a disposizione degli Enti di Area Vasta per la gestione dei 130 mila chilometri di strade italiane provinciali sono diminuite del 60%. “La Provincia di Brescia – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli - ha una rete stradale di circa 2000 km La Legge 56 ha dato un nuovo ruolo alle Province, divenute “Case dei Comuni”, un punto di riferimento per il territorio, con funzioni fondamentali, tra cui la gestione, manutenzione e messa in sicurezza di strade e scuole. La riforma degli Enti Locali è una sfida che ho accolto con piacere, convinto della bontà della Legge Delrio, che impone di guardare al bene del territorio e della collettività. Bisogna però

Commenti 4
sab 16 lug 2016, ore 11.12
I COMMENTI
Strage di Nizza, Bordonali: per fermare il terrorismo stop all'immigrazione
"Per non avere terroristi islamici di seconda o terza generazione bisogna iniziare a non fare arrivare immigrati di prima generazione". Queste le parole di Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia in merito alla strage di Nizza. "Il terrorista islamico che ha ammazzato 85 persone, tra cui molti bambini, si chiamava Mohamed Lahouaiej Bouhlel ed era tunisino, musulmano. Diciamo ad alta voce che la strage di stanotte e' di matrice islamica. Basta buonismo, basta bandiere della pace, basta fiori e gessetti colorati. Siamo in guerra, non una guerra che si combatte solo con aerei e bombe, ma soprattutto interrompendo il flusso di denaro che petrolio e traffico di immigrati clandestini garantiscono all'Isis e ai terroristi islamici" conclude Bordonali.  

Commenti 35
ven 15 lug 2016, ore 14.57
ECONOMIA
Iveco, trattative a buon fine: salvi centinaia di posti di lavoro
Un respiro di sollievo per i lavoratori dell'Iveco di via Volturno. A distanza di un anno dall'apertura del tavolo, infatti, Iveco e sindacati hanno “chiuso” gli 850 esuberi annunciati senza alcun licenziamento. Anche se resta ancora da chiarire la posizione di circa un centinaio di lavoratori. Nel 2015 Iveco contava 2.249 dipendenti, un terzo di troppo secondo i conti dell'azienda. Ma grazie all'impegno di Iveco e dei sindacati non uno è rimasto a casa: oltre 300 sono stati trasferiti nei siti di Suzzara, Piacenza e Foggia, mentre 60 hanno trovato accordi con l'azienda per lasciare e 70 andranno in pensione grazie agli strumenti a disposizione. All’interno dello stabilimento di via Volturno, poi, sono state attivate nuove lavorazioni, che hanno permesso di rioccupare circa 200 lavoratori a cui se ne aggi

Commenti 2
ven 15 lug 2016, ore 12.06
IL CASO
Discarica Macogna, Rovato non fa ricorso e il Pd va all'attacco
Il Comune di Rovato ha deciso di non costituirsi in giudizio contro la discarica della Macogna (contro cui in precedenza Rovato si era mossa con Berlingo, Cazzago, Travagliato) dopo il parere favorevole all'imprenditore da parte del Tar. Una scelta giustificata con ragioni di bilancio e con l'attesa di “risposte chiare” da parte del Broletto. Con una nota (riportata su Rovato.it) il Pd rovatese critica la scelta de l sindaco Tiziano Belotti e attacca la Lega, “colpevole” di aver dato parere favorevole al progetto della discarica quando era alla guida del paese. ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO Apprendiamo dalla stampa della decisione del sindaco di Rovato di non ricorrere al Consiglio di Stato sulla situazione della Macogna, dopo il verdetto avverso emesso dal TAR di Brescia, trincerandosi dietro il fatto

Commenti 4
ven 15 lug 2016, ore 11.42
ECONOMIA
Start up, dalla Regione 15 milioni per giovani e over 50
“Sarà possibile partecipare dal 15 settembre prossimo a questo primo importante intervento del piano da 80 milioni di euro dedicato al sostegno delle start up, che mettiamo in campo con una attenzione particolare, ma non esclusiva, in questa prima fase, a quelle iniziative imprenditoriali intraprese da giovani e da over 50”. Lo ha detto l'assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini annunciando la pubblicazione del bando 'Intraprendo', misura che stanzia complessivamente 30 milioni di euro per l'avvio di nuove iniziative imprenditoriali e di autoimpiego. SOSTEGNO AD AZIENDE INNOVATIVE GIÀ ESISTENTI - “Intraprendo non ha solo l’obiettivo di valorizzare le migliori idee frutto della creatività degli under 35 e dei soggetti più maturi ed esperti, ma &ndash

Commenti
gio 14 lug 2016, ore 14.59
MILANO-BRESCIA
Incidente di Sirmione, Maroni: Regione parte civile contro 21enne ubriaco
"Dolore e solidarietò alle famiglie delle vittime. La Regione si costituirà parte civile contro questo delinquente". Lo annuncia, sul suo account Twitter, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, a proposito dell'incidente, provocato da un cittadino di nazionalita' albanese di 21 anni, che, sotto l'effetto dell'alcol, ha causato la morte di una donna di 37 anni e di una bambina di 10, a Sirmione.

Commenti 1
gio 14 lug 2016, ore 14.51
IL CASO
Rovato, apre un nuovo centro studi sulla "guerra giusta"
La sede è in piazza Cavour e la curiosità su chi siano i promotori dell'iniziativa (dietro a cui ci sarebbero autorevoli esponenti della vecchia Dc e perfino un ex sindaco) e quali siano le finalità del nuovo Centro Studi Bellum Iustum (Cesbi) di Rovato non manca. Il Centro - secondo quanto riporta il sito di Rovato - dichiara di essere dedicato agli studi storico-strategici e sulla globalizzazione con l'obiettivo di "colmare un vuoto culturale presente da troppo tempo sia nella nostra Provincia, che sull’intero territorio nazionale, ossia quello della rimozione da ogni dibattito culturale, religioso e politico del drammatico tema della difesa e della guerra, e di quanto ciò implichi relativamente al fenomeno epocale della globalizzazione”. Di più: "Bellum Iustum

Commenti
gio 14 lug 2016, ore 11.29
IL CASO
Riforma costituzionale, nel Pd il clima tra favorevoli e contrari si fa scottante
(a.t.) Tutto è nato da un post su Facebook dell'assessore cittadino alla Mobilità Federico Manzoni. Ma che nel Partito democratico il clima del confronto tra sostenitori e detrattori della riforma costituzionale voluta da Matteo Renzi sia caldo è circostanza nota da tempo. “A chi puntualizza che la consegna delle firme per il No al referendum sarà, a differenza delle firme per il Sì, simbolica”, sottolinea Manzoni nel suo messaggio via social, “vorrei ricordare che anche la raccolta firme per il Sì è altrettanto simbolica. Infatti, ancora nello scorso mese di aprile, sono state depositate le firme di oltre 1/5 dei parlamentari, sufficienti - di per sé sole - a legittimare la richiesta del referendum confermativo. Un po' di onestà intellettuale, ogn

Commenti 3
gio 14 lug 2016, ore 11.08
MILANO-BRESCIA
Affitti fondi rustici degli ospedali, Busi (Patto Civico): la Regione tuteli i diritti degli agricoltori
Oggi nelle Commissioni VIII (Agricoltura) e III (Sanità) del Consiglio regionale sono state audite le rappresentanze delle associazioni agricole sulle problematiche relative all'affitto dei fondi rustici degli enti ospedalieri, vicenda che a Brescia riguarda 22 lotti di terra degli Spedali Civili. "Diverse realtà sanitarie della regione - afferma il consigliere del Patto Civico Michele Busi - sono proprietarie di terreni agricoli e in questo periodo vengono a scadenza molti contratti. Il punto, come hanno chiesto le organizzazioni sindacali, è quello di individuare modalità per l'assegnazione dei fondi in grado di salvaguardare gli agricoltori che da tempo li lavorano. La Regione si è impegnata a un approfondimento attraverso la mappatura, per l'intera Lombardia, della consistenza di questi

Commenti
mer 13 lug 2016, ore 18.32
IL CASO
Brescia, carenze organico della Questura, Rolfi: Governo assente
“Il grido d’allarme del SAP sulla situazione della Polizia di Stato a Brescia è solo l’ultima conferma di come le Forze dell’Ordine siano trattate in questo paese.” Così Fabio Rolfi, vice capogruppo della Lega Nord al Pirellone circa le dichiarazioni del sindacato sulle carenze di organico presso la Questura di Brescia. “La situazione è paradossale – prosegue Rolfi – considerato che oltre alla sicurezza urbana, c’è il problema del terrorismo, cui si somma il fronte caldo dell’immigrazione clandestina, fenomeni particolarmente forti nel territorio bresciano. Stando alle premesse ci saremmo aspettati dal Governo un netto cambio di passo, con stanziamenti di uomini, mezzi e risorse, per consentire ai nostri poliziotti standard di lavoro più

Commenti 1
mer 13 lug 2016, ore 16.26
LA POLEMICA
Lancini contro Sala: non sa niente di Adro, e dica grazie alla Lega
“Dovrebbe ringraziare la Lega Nord se oggi è consigliere regionale, altro che Sala picchia sulla Lega”. A scriverlo è stato qualche giorno fa l'ex sindaco (e attuale vicesindaco) di Adro Danilo Oscar Lancini, che non ha risparmiato una risposta al vetriolo ad Alessandro Sala che, da presidente di commissione, l'aveva convocato in Regione per discutere della nuova rotatoria di Adro. Ma Lancini ci è andato giù molto più pesante, con un'immagine in cui si legge: “Come è possibile che il presidente della quinta commissione regionale deputata alla tutela del territorio si permetta di fare certe dichiarazioni senza aver prima interpellato il sindaco e, come pare evidente, senza conoscere il Pgt di Adro che ha incrementato a differenza di tutti gli altri Comuni il verde ag

Commenti 1
mar 12 lug 2016, ore 17.05
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Quale di questi Comuni bresciani a vocazione turistica non hai mai visitato?
Sirmione
Desenzano
Salò
Limone
Tremosine
Ponte di legno
Montecampione
Darfo
Monte Isola
Iseo

Chi vorresti come nuovo rettore dell'ateneo bresciano?
Gian Paolo Beretta (Ingegneria)
Rodolfo Faglia (Ingegneria)
Riccardo Leonardi (Ingegneria)
Maurizio Memo (Medicina)
Alessandro Padovani (Medicina)
Saverio Regasto (Giurisprudenza)
Emilio Sardini (Ingegneria)
Claudio Teodori (Economia)
Maurizio Tira (Ingegneria Civile)

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
06:43 si
24 lug - Vai alla news »
hhahaha...ovviamente il giornalista avrà già pronta la scaletta delle domande da porre a del bono cosicchè sarà un botta e risposta ..premed
06:41 ???
24 lug - Vai alla news »
Anche ieri siamo andati al supermercato e abbiamo portato a casa la pelle, chissà se saremo cosi' fortunati anche oggi, o quando andremo al
06:37 @provare
24 lug - Vai alla news »
...grande !! bel faccino da avvelenatore , per fortuna cibi che nella maggior parte si pappano i suoi connazionali . 15 mila di multa è nien
23:43 @leghisti
23 lug - Vai alla news »
Ma siete stati voi sinistri a tirarli qui. Adesso vi meravigliate del ghetto che si e' formato? Ammettete quindi che le vostre idee e le vos
23:39 considerazione
23 lug - Vai alla news »
La religione come potere non ha senso di esistere in ino stato moderno dove la gente e' libera da costrizioni. E oggi la cattolica rischia d
23:36 klero
23 lug - Vai alla news »
Ecco perche' il buon francesco li difende e vuole che noi li manteniamo... Sono d'accordo, non l'avete ancora capito?
23:27 3uomini&1gamba
23 lug - Vai alla news »
Runaldo, Runemily, Runrollo.
23:03 spinoza
23 lug - Vai alla news »
Il killer di Nizza beveva, mangiava maiale, si drogava e faceva sesso con altri uomini. Insomma era più un buon cattolico.
Commenti in evidenza
16:54 Aldo Rebecchi
18 lug - Vai alla news »
Rispetto ai commenti letti, circa l’ipotesi che abbia a coordinare lo staff in via di formazione del Sindaco, non per replicare a chi legitt
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Regione Lombardia - Banche dati
- Regione Lombardia - Istituzione
- Calcio Bresciano
- Lo shop dell'Albero della vita
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
EDIZIONI 12 | PUBBLICITA' | PI/CF 03327790980 | REA (4) 524873 | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...